COSE NUOVE – progetto di residenze artistiche della Cooperativa Teatro Nucleo con il sostegno di Regione Emilia Romagna e Mibact

26 MARZO ORE 21- Punta Sicca / Waiting for Ulisse >
La Quiete Teatro
Progetto di residenza in collaborazione con Teatro delle Condizioni Avverse (Montopoli Sabina)

3 APRILE ORE 1930 – 193 PROBLEMI >
Collettivo di circo contemporaneo Laden Classe

INGRESSO LIBERO – Teatro Julio Cortazar / Pontelagoscuro (Fe)

La primavera del Cortàzar si apre con il circo contemporaneo, dal 21 marzo al 3 aprile sono ospiti del Teatro Nucleo i giovani artisti del collettivo Laden Classe. Quattro danzatori, acrobati, giocolieri, clown, trapezisti, equilibristi, hanno studiato a Torino e Roma le arti circensi e si sono riuniti in un progetto biennale che li ha portati fino a Barcellona dove hanno lavorato alla creazione di uno spettacolo di 50 minuti in cui i vogliono fondere i linguaggi del circo contemporaneo, della danza, della musica e del teatro. Nello spazio di Pontelagoscuro continueranno la loro ricerca grazie all’opportunità offertagli con il programma di residenze creative, voluto dal Mibact e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna.
Il Teatro Nucleo, intuendo le potenzialità di questa nuova forma di sostegno alle arti della scena, già dal 2014 aveva iniziato a condividere gli spazi del Cortàzar con alcune interessanti giovani realtà teatrali italiane e internazionali, tra queste “Laquiete teatro”, progetto nato dall’esperienza del biennio di formazione per attori 2010-2011 del Teatro San Martino di Bologna, sotto la supervisione didattica di Roberto Latini che nel 2014 ha dato vita negli spazi del teatro di Pontelagoscuro al primo studio su “Caligola” di Albert Camus, presentato al Cortàzar dopo un periodo di residenza creativa a ottobre di quell’anno. Lo studio è divenuto in seguito lo spettacolo “Caligola Blues”. La giovane compagnia tornerà a Ferrara in questo inizio di primavera a presentare l’esito di una nuova residenza condotta presso il Teatro delle Condizioni Avverse, partner del Teatro Nucleo in questo secondo anno di progettualità di “Cose nuove”.

“Cose Nuove” è un progetto del Teatro Nucleo tramite il quale il Teatro “Julio Cortàzar” è diventato ufficialmente sede di Residenza Artistica, nuova categoria ministeriale prevista dall’art. 45 del nuovo Fondo Unico per lo Spettacolo. Il progetto è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e dal MiBact.
È un progetto che mira,attraverso vere e proprie residenze creative, ad offrire uno spazio di studio e di lavoro ai giovani gruppi per la creazione di produzioni teatrali innovative.

Grazie a questo progetto la sala teatrale sita a Pontelagoscuro apre le porte a compagnie di teatro, danza, circo contemporaneo e mette a disposizione del pubblico di Ferrara l’opportunità di fruire di laboratori, momenti di formazione e confonto , e seguire la ricerca degli artisti attraverso le finestre sui percorsi di ricerca e i momenti di incontro con gli spettatori. Caratteristica delle residenze creative di “Cose nuove” è infatti l’invito al confronto col pubblico cittadino, chiamato a esprimere impressioni sulle restituzioni delle residenze condotte nello spazio ferrarese.
Il 26 marzo alle ore 21 “Laquiete teatro” presenterà al Teatro “Julio Cortàzar” un nuovo studio , “Punta sicca” esito della residenza artistica condotta a Montopoli Sabina nell’ambito del partenariato con il Teatro delle Condizioni Avverse.
Il 3 aprile alle 19.30 il collettivo Laden Classe offrirà al pubblico una prima bozza di “193 problemi”, a caccia di feedback per la loro ambiziosa produzione. Enitrambe le serate sono ad ingresso gratuito.

Il collettivo Laden Classe è composto da Leonardo Cristiani, Enrico Formaggi, Marcella Meloni e Javier Varela, giovani artisti incrociatisi alla Scuola di Circo Flic di Torino, una scuola triennale di formazione professionale dedicata al circo contemporaneo. I quattro artisti si sono dedicati al circo dopo percorsi differenti nel campo delle arti dello spettacolo e ora intendono riunire le loro competenze in un’unica creazione.
Con questa residenza si inaugurano al Teatro Cortàzar una serie di attività dedicate al circo contemporaneo un nuovo orientamento di ricerca che trova collocazione ideale di sviluppo e approfondimento negli spazi abitati dal Teatro Nucleo.

“Laquiete Teatro”, compgnia composta da Rossella Cabiddu, Lara Monterastelli, Pietro Piva, Laura Pompetti e Marta Sappa, torna al Cortàzar con “Punta Sicca”, produzione scaturita dalla residenza condotta al Teatro delle Condizioni Avverse a Montopoli Sabina.
Scrivono gli autori: “La puntasecca è lo strumento dell’incisore, una stilo in metallo o punta di diamante, senza inchiostro (secca, appunto) che incide la superficie da disegno. Punta Sicca è il nostro modo per rappresentare con un’immagine la violenza dello scrivere, dell’affermare se stessi ferendo letteralmente una superficie. Da questa attitudine nasce la nostra residenza, dove Punta Sicca, più che il titolo dello spettacolo, è un’indicazione della modalità di lavoro”.

Informazioni e prenotazioni: info@teatronucleo.org (0532.464091 – 348.9655709).