Nell’ambito del Totem Arti Festival  l’associazione Altre Velocità  apre  una chiamata pubblica per un percorso sperimentale in campo critico e giornalistico, a contatto con Totem f e i suoi appuntamenti quotidiani. Un invito a spettatori e spettatrici a prendere parte a un laboratorio per mettere a fuoco strumenti e possibilità del giornalismo partecipato: uno storytelling transmediale via social media per trasformare la visione dei singoli in narrazione collettiva.

Il laboratorio è gratuito e si svolgerà sul campo durante i giorni del festival; è aperto a giovani interessati alla comunicazione, al giornalismo, alle arti e al teatro ma anche a spettatori adulti che abbiano il desiderio di praticare un’osservazione “partecipante” e di svolgere un’esperienza attiva nel campo del giornalismo.  Il laboratorio sarà condotto e coordinato da Lorenzo Donati e Alex Giuzio. Lorenzo Donati Giornalista è critico teatrale, scrive di teatro per riviste specialistiche a livello nazionale, come Lo Straniero e Gli Asini, È membro della giuria dei Premi Ubu e si occupa di progettazione culturale collaborando con enti istituzioni pubbliche. Alex Giuzio Classe 1990, è giornalista pubblicista. Ha collaborato con il Resto del Carlino dal 2007 al 2014 e attualmente è caporedattore di Mondo Balneare. Nella web agency Arkimedia communication è social media manager e content curator per numerose aziende soprattutto dei settori agricoltura, alimentazione e turismo.

Gli interessati dovranno inviare una breve lettera motivazionale all’indirizzo altrevelocita@gmail.com

Altre Velocità è un gruppo di osservatori e critici delle arti sceniche, impegnato a favorire un tessuto di relazioni fra le arti e la società contemporanee, guardando al teatro e alla danza di ricerca, agli artisti emergenti e al contesto internazionale. Altre Velocità opera come redazione ‘intermittente’ in festival, eventi, rassegne e stagioni, con approfondimenti su carta stampata e web, laboratori di scrittura critica, seminari e incontri, occasioni di confronto fra spettatori, artisti e operatori.

Altre Velocità immagina e propone strumenti di analisi critica e divulgazione a curatori, enti e istituzioni culturali, e invita il pubblico alla condivisione dell’esperienza artistica e del pensiero critico, per uno spettatore partecipe dell’innovazione e della riflessione nella cultura del nostro tempo.

Il gruppo si occupa di educazione dello sguardo e formazione del pubblico, è ente formatore per l’a.s 2016/2017 (direttiva MIUR 90/2003), i suoi progetti sono sostenuti da MIBACT – Ministero dei Beni per le attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Costituito nel maggio 2005 sotto il coordinamento del critico teatrale Massimo Marino in occasione del festival Contemporanea05 del Teatro Metastasio di Prato, il gruppo ha poi proseguito autonomamente comparendo in eventi e rassegne sul territorio nazionale, attivando laboratori di scrittura critica e percorsi di visione e dialogo per spettatori, studenti e adolescenti. Le iniziative consolidate nell’ambito di uno sguardo critico proposto all’interno di eventi e rassegne sono la collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione per il Festival Vie (dal 2007) e con Santarcangelo Festival (dal 2009).
Nel 2008 ha intrapreso un percorso di approfondimento radiofonico, nato al festival di Santarcangelo durante Potere senza potere e sviluppato l’anno successivo durante le serate SMS organizzate a Ravenna da Fanny & Alexander, nel tentativo di ripensare le modalità di incontro fra artisti e spettatori.