Categories
Residenza extra

ALBOR – Officine Duende

PROGETTO IN RESIDENZA/Officine Duende_ Castelguelfo (Bo)

Selezionato al Premio Giovani Realtà del Teatro “Nico Pepe” di Udine nel 2011

Partecipazione al MAG Fest 2011 presso Teatro Stalker di Torino

Albor- STUDIO PERFORMATIVO IN DUE MOVIMENTI

Albor è uno studio performativo ispirato a “Cappuccetto Rosso” di Federico Garcìa Lorca. Nasce dal desiderio di fondere lo studio sul movimento e le tecniche di animazione applicate a materiali semplici come carta da pacco, stoffa bianca, sperimentati nelle diverse sonorità sonore

Progetto a cura di Arrianna Di Pietro, Emanuela Petralli, Roberta Ruggiero

Ricerca sonora Raffele Silvestre

M.A.I / Primo Movimento

. Una mascera di carta sospesa e illuminata da una candela, un bosco di carta e di buio, le sonorità dei materiali e le voci si fanno sentiero nel bosco

N’EVE /Secondo movimento

Il bianco, la purezza di un paesaggio coperto dalla neve, le tracce cancellate, ogni nuova strada può formarsi, ogni nuovo segno può essere tracciato. Dal bianco prendono vita le forme. Le ombre si fondono col corpo e col canto.

Categories
Progetti Residenza extra

Bolfe Mafesanti

LUGLIO 2013 residenza creativa Matteo Maffesanti e Tiziana Bolfe Bolfe e Maffesanti, rispettivamente dancemaker e videomaker, s’incontrano a Bassano del Grappa durante la prima delle residenze artistiche del progetto europeo SPAZIO ideato da: ICK di Amsterdam, Opera Estate Festival e Centro Scena Contemporanea di Bassano del Grappa, Art Station Foundation di Poznan e Dance Center di Zagabria.

La prima collaborazione con Nicole Seiler,coreografa e video- artista svizzera, produce l’installazione visiva “Fethus Phases“, ispirata alla rigenerazione e basata sull’uso di video-proiezione sul corpo stesso. Da qui prende vita l’idea di proseguire la ricerca, ponendo al centro della riflessione il corpo e le sue possibili trasformazioni.

Mediante l’utilizzo del video come supporto o parte integrante del movimento corporeo, l’indagine di questa seconda fase, si concentra verso tutti i significati che la propria immagine scomposta possiede. La registrazione video di dettagli del corpo umano, con prospettive ed angolazioni inconsuete,permette di focalizzare l’attenzione sulla modificata immagine di sé.

A marzo 2013, i due artisti presentano uno studio presso il CSC Garage Nardini di Bassano del Grappa, ponendo in primo piano la rigenerazione di corpi manipolati e ricostruiti attraverso una performance. Predominante è l’utilizzo della video- proiezione, dalla quale nasce un dialogo visivo fatto d’immagini pre-registrate e live. Nasce la creazione “Forms changed into new bodies” che a maggio 2013 viene presentata al Frascati di Amsterdam.

In Agosto 2013 il lavoro viene selezionato per il festival dedicato alla scena contemporanea B-Motion OperaEstateFestivalVeneto di Bassano Del Grappa. A settembre 2013 la creazione è selezionata in finale alla piattaforma nazionale Anticorpi XL all’Almagià di Ravenna. L’indagine comune, per Bolfe e Maffesanti, si articola sulla relazione che intercorre nei processi di trasformazione corporea. Abbiamo concentrato la nostra attenzione sui parametri fisici, emotivi e visivi presenti nel cambiamento. Una nuova identità ricostruita o generata dalla manipolazione del corpo attraverso una sua nuova immagine.

 

http://vimeo.com/search?q=tiziana+bolfe

Categories
Progetti Residenza extra

T.E.C. Teatro – Residenza Maggio/ Giugno 2013

Per le prove e una rielaborazione dello spettacolo “IL PROTAGONISTA
Spettacolo vincitore Borsa Teatrale “Anna Pancirolli” di Milano e Menzione Speciale Giuria Giovani
“Ogni puntata una nuova estrazione.
E se fosse questo il tuo momento?
Saresti pronta/o? Saresti disposta/o a tutto?”
Lo spettacolo nasce da una riflessione sul racconto La Lotteria di Babilonia di J. L. Borges, dove attraverso una speciale lotteria vengono estratti i destini delle persone. “Il Protagonista” è il nome del programma televisivo in cui avverrà l’estrazione dello spettatore che vincerà il destino di protagonista, ovvero potrà partecipare allo show. Una semplice casualità che cambierà i progetti del pubblico e degli attori, ne modificherà il ruolo.
T.E.C. teatro nasce nel 2011 in Emilia (Cento-Ferrrara). Con lo spettacolo Il Protagonista la
compagnia ha vinto il premio Borsa Teatrale “Anna Pancirolli” 2012 e la Menzione Speciale
Giuria Giovani (composta da allievi delle scuole di teatro di Milano). Il T.E.C. cerca di confrontarsi con il presente e con le sue ambiguità, conservando una visione
fantastica del reale.
Ideazione e drammaturgia: Marco Cantori, Filippo Parma, Luca Roncaglia
Con: Riccardo Maffiotti, Filippo Parma, Luca Roncaglia
Fonografia: Luca Roncaglia
Coreografie: Riccardo Maffiotti
Luci: Enrico Barbieri
Video: Diego Gavioli
Voce registrata: Chiara Pelliccioni
Regia: Marco Cantori
Consulenza organizzativa: Micaela Malaguti
Lo spettacolo è stato realizzato con il sostegno del Teatro De Micheli di Copparo,
del Teatro Troisi di Nonantola e del Teatro Comunale di San Giovanni in Persiceto.
Categories
Residenza extra

Progetto MDV

Progetto MDV
a cura di Nicola Galli

A partire dagli studi sulla proporzione umana condotti da Vitruvio come
unità di misura per la progettazione architettonica la nuova ricerca di
progetto mdv si focalizza sulla misurazione di un corpo in
trasformazione.