1980
Puccio e Paolone
CLOWNS

diretto da Cora Herrendorf e Horacio Czertok
in scena: Annarita Fiaschetti, Paolo Nani,
Puccio Savioli, Nicoletta Zabini

Il lavoro, sulla dimensione del comico e del buffo, nasce dalla constatazione che “la piazza è diventata la tomba del clown”, una volta glorioso giullare di corte.

Seguendo Michail Bachtin, nel laboratorio appena nato del Nucleo si rende utile una esplorazione della maschera comica.

All’inizio è solo un oggetto di studio.

Le sollecitazioni che provengono dall’esterno – i contatti tra il gruppo, l’ospedale psichiatrico, la scuola e altre situazioni d’incontro – sollecitano a trasportare l’esperienza di sperimentazione a un confronto con gli spettatori.

Viene costruita una vera e propria clowneria con molteplici possibilità d’uso (da interventi in mezzo ai terremotati dell’Italia meridionale a un Festival della maschera comica a Colonia).