Dopo tre anni  il Teatro Nucleo torna nel Nord dell’Argentina, a Catamarca su invito della Comedia Municipal de San Fernando del Valle de Catamarca, diretta da  Idangel Betancourt, e del Grupo de Teatro Independiente Los Constructores diretto da  Marité Pompei e a La Rioja grazie alla colloaborazione tra “Los Constructores” e la compagnia indipendente “Kamar”
Qui , a La Rioja , presso il teatro “La canoa de papel”, sede di “Kamar” Horacio Czertok presenterà il 9/10 Dicembre il monologo  CONTRA GIGANTES.  “I giganti” che il fondatore di Teatro Nucleo denuncia sono la metafora delle forze che ostacolano la trasformazione e che si incontrano in molti, diversi, ambiti, dalla cultura alla società. Horacio Czertok li descrive e li combatte in una pièce in cui l’esule politico argentino affianca l’esperienza di vita personale ad episodi di Don Chisciotte, il cavaliere errante protagonista del capolavoro della letteratura mondiale scritto da Miguel Cervantes all’inizio del 1600.
Il Don Chisciotte di Contra gigantes, con cui Horacio Czertok ha attraversato strade e piazze di tutto il mondo, approda anche a La Rioja , per raccontare che il teatro opera nella realtà, e aiuta a trasformarla.
Il 12 e 13 di Dicembre a Catamarca Czertok terrà invece un seminario sulla storia e sulle tecniche del Teatro Nucleo in ambito di teatro sociale , che si svolgerà presso il Teatro del Sur , in collaborazione con il Comune di San Fernando del Valle de Catamarca – Ufficio Educazione e cultura, e con l’Università di Catamarca, Facoltà di Scienze Umane , si ringraziano Idangel Betancourt e Maritè Pompei.
La collaborazione con l’Università di Catamarca e con le realtà teatrali della zona risale al 2012 quando Antonio Tassinari e Cora Herrendorf furono chiamati a dirigere un laboratorio laboratori per la formazione  di attori e registi del Teatro per gli Spazi Aperti. Da allora sono state diverse le occasioni di collaborazione come si può leggere nella pagina dedicata al Progetto Argentina