Una produzione Teatro Nucleo con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e MiC

Regia e drammaturgia di Marco Luciano e Natasha Czertok

In scena Giulio Belletti, Francesca Caselli, Stefano Del Biondo, Giovanna Latella, Gaia Pellegrino, Giulia Provenzano, Giovanni Simiele. 

Costumi di Josephin Berger

 

Foto di Daniele Mantovani

 

 

A partire dallo studio del testo scientifico-poetico di Maurice Maeterlinck “L’intelligenza dei fiori” abbiamo iniziato una ricerca creativa nuova, uno spettacolo di gruppo per gli spazi aperti. Lo spettacolo vuole indagare con gli strumenti della poesia, del canto, dell’immagine, la vita ribelle e silenziosa del mondo vegetale: nell’indifferenza generale, i fiori organizzano la loro lenta ma inesorabile rivoluzione fatta di bellezza, profumo, incanto.

I fiori rappresentano una metafora perfetta di lotta e rivoluzione, di resilienza e lungimiranza, di sacrificio in nome dell’amore per la vita. Il non utilizzo di energia elettrica o di batterie, mettendo al centro il corpo dell’attore, la sua voce e la poesia che è capace di creare e l’assenza di consumo energetico degli impianti audio-luci, rendono lo spettacolo a impatto zero.

Uno spettacolo che indaga i temi dell’ecologia non soltanto dal punto di vista ambientale ma anche per quanto riguarda le relazioni, la socialità, i sentimenti e gli approcci psicologici necessari a vivere (o sopravvivere) in questo tempo ultra capitalista. Uno spettacolo capace di portare questi temi nella piazza, affinché, attorno a questi, si
generi quel processo conoscitivo e rituale che è proprio del teatro inteso come fulcro delle esperienze dalla polis.

Teatro Nucleo – La Lingua dei Fiori – scheda ita.pdf

Foto di Alessandro Grandini

1 Comment
  1. Uno spettacolo di una bellezza ipnotica e commovente. Questi artisti si donano al 100 per cento ed è impossibile non lasciarsi coinvolgere dalla loro potente energia. Quando sono usciti dal cerchio, in chiusura, ho avvertito l’enorme vuoto che hanno lasciato e mi sono commossa nel comprendere quanto ci hanno regalato. Davvero davvero eccezionali.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.