drammaturgia e regia di Marco Luciano
 
con la collaborazione di Veronica Ragusa e Andrea Zerbini
 
in scena gli attori del laboratorio teatrale della Casa Circondariale “C.Satta” di Ferrara
 
 
 
 
 
 
 
Foto di Daniele Mantovani
Liberamente ispirato alla figura di Prometeo
In greco antico Prometheus è “Colui che pensa prima”. Ma se Prometeo avesse saputo cosa l’umanità sarebbe diventata, avrebbe comunque rubato il fuoco agli dèi e subito il martirio eterno sui monti del Caucaso con il fegato dilaniato ogni giorno dall’aquila Aithon? Ispirati dalla lettura dell’operetta morale di Giacomo Leopardi “La scommessa di Prometeo” abbiamo intrapreso questo viaggio creativo intorno allo spettacolo Fegato. In questo primo studio, con la compagnia di attori detenuti abbiamo voluto lavorare sul sogno premonitore, sull’incubo che probabilmente Prometeo ha avuto la notte prima di andare a rubare il fuoco per donarlo agli uomini.
 
Lo spettacolo ha debuttato  nell’ambito del Festival Trasparenze di Teatro Carcere martedì 19 e mercoledì 20 dicembre 2023 presso la Casa Circondariale “C. Satta” di Ferrara davanti a un pubblico di spettatori esterni e detenuti.
 
Ringraziamo la collaborazione della Direzione della Casa Circondariale di Ferrara e del Coordinamento Regionale di Teatro Carcere ER.
 
 
Foto di Daniele Mantovani