Nell’ambito del festival di Internazionale saranno due gli eventi dedicati al progetto di teatro-carcere che il Teatro Nucleo porta avanti dal 2005 dentro e fuori della casa circondariale di Ferrara: la presentazione di due repliche dello spettacolo “Me che libero nacqui al carcer danno” all’interno della casa circondariale, aperte al pubblico, e un incontro pubblico presso la libreria “IBS-Libraccio” .

  • GIOVEDì 29 SETTEMBRE ORE 20:30 e VENERDì 30 SETTEMBRE ORE 17:30  “ME CHE LIBERO NACQUI AL CARCER DANNO”, regia H.Czertok – Presso CASA CIRCONDARIALE, VIA ARGINONE 327, FERRARA – LA POSSIBILITA’ DI RICHIEDERE L’ACCESSO E’ STATA PROROGATA AL 26 SETTEMBRE

VAI ALL’EVENTO SUL SITO DI INTERNAZIONALE


  • VENERDì 30 settembre  h. 15:00 – 17:00 CARCERE CROCEVIA CULTURALE EUROPEO , Il programma Erasmus Plus al Carcere di Ferrara Presso Libreria IBC IL LIBRACCIO

ENTRARE IN CARCERE :SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE LE SEGUENTI NOTE RELATIVE ALLE MODALITA’ DI INGRESSO

  • E’ necessario presentarsi all’ingresso della Casa Circondariale almeno 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo
  • E’ proibito l’accesso a persone con carichi penali pendenti
  • Al fine di consentire gli opportuni controlli il termine ultimo per la richiesta di accesso è il 26 9 (il 19 9 per persone straniere)
  • E’ proibito introdurre: telefoni cellulari, computer, macchine fotografiche, cineprese, strumenti di archiviazione USB.
  • Per richiedere l’accesso è necessario inviare via posta elettronica i seguenti dati per ogni spettatore: Cognome, Nome, Data e luogo di nascita, numero di documento di identità. All’indirizzo teatroccferrara@gmail.com
  • I biglietti verranno acquistati direttamente il giorno dello spettacolo presso la Casa Circondariale
  • scarica il PROGRAMMA DI SALA

    “Me che libero nacqui la carcer danno”due repliche dello spettacolo presso la casa circondariale di Ferrara,il 29 e 30 settembre drammmaturgia sulla“Gerusalemme Liberata” di Torquato Tasso, in collaborazione con Paolo Billi.Con gli attori detenuti del Laboratorio Teatrale della Casa Circondariale di Ferrara: Lesther Batista Santisteban, Desmond Blackmore, Federico Fantoni, Sotirios Kalantzis, LefterKuli, EdinTicic.Regia di Horacio Czertok Trainer Davide della Chiara Musiche originali di Claudio Monteverdi e di Federico Fantoni,elaborazioni a cura di Gianfranco Placci, In collaborazione con il Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara Costumi Maria Ziosi – Video Marinella Rescigno – Fotografia Cristiano Lega. Assistenti Alessandro Primavera e Nicola SchincagliaSINOSSI  -
    Ecco la trama leggera che struttura il nostro lavoro: nella sua cella al Sant’Anna i compagni di prigione di Torquato Tasso incarnano i versi del suo Canto, per aiutarlo a combattere la tristezza in cui lo ha precipitato la decisione del duca, di incarcerarlo. Studiando il Tasso dove Goethe esplora i difficili rapporti tra poeta e committente troviamo questo verso, che il sommo tedesco attribuisce al Nostro: me che libero nacqui al carcer danno. Sarà il nostro titolo. Dalla Gerusalemme abbiamo scelto il “Combattimento di Tancredi e Clorinda”, che ci sembra l’essenza del tragico.
  • CARCERE CROCEVIA CULTURALE EUROPEO - Il programma Erasmus Plus al Carcere di FerraraAttività del Laboratorio Teatrale del Teatro Nucleo presso la Casa Circondariale di FerraraPresso Libreria IBC IL LIBRACCIO, VENERDì 30 settembre 2016  h. 15:00 – 17:00-Presentazione del progetto “Arte di leggere” – Programma Erasmus + in fase di realizzazione presso la Casa Circondariale di Ferrara.-Presentazione della 3°edizione della rivista QUADERNI DEL TEATRO CARCEREÈdita dal Coordinamento Regionale Teatro Carcere-Proiezione dei docu-film “Epica carceraria” di Marinella Rescigno e Davide Pastorello sul processo di alfabetizzazione col teatro in carcere , “Tasso dal carcere al Comunale” di Marinella Rescigno sulla rappresentazione dello spettacolo “Me che libero nacqui al carcer danno” con i detenuti attori del carcere di Ferrara al Teatro Comunale Claudio Abbado-Dibattito       –     Saranno presenti esponenti del Comune di Ferrara, dell’ASP, del Provveditorato all’Amministrazione penitenziaria della Regione Emilia-Romagna, del Coordinamento Regionale Teatro Carcere.