Dal libro al teatro. Cinque grandi autori in rassegna alla Biblioteca G. Bassani (Pontelagoscuro – Ferrara) per riflettere su temi universali.

La rassegna “Parola Teatro”, organizzata da Teatro Nucleo in collaborazione con la Biblioteca Comunale Giorgio Bassani, esplora alcuni grandi autori attraverso opere cruciali e le trasforma in momenti teatrali. Con “Parola Teatro”, la Biblioteca diventa il terreno condiviso in cui libri e teatro si incontrano e sollecitano una riflessione su temi rilevanti e attuali come giustizia, morte, relazioni, amore, inquietudine, utopia, memoria. Narratori, drammaturghi, saggisti e poeti, prima presentati e poi interpretati, creano così l’occasione per indagare le istanze più profonde e universali dell’umanità.

29 gennaio. Federico Garcìa Lorca e In memoriam (Teatro del Norte – Spagna)

Mercoledì 29 gennaio alle ore 15 dopo una presentazione del poeta spagnolo a cura di Horacio Czertok, Etelvino Vazquez Perez – fondatore del Teatro del Norte (Spagna) – metterà in scena in lingua originale il solo d’attore In memoriam: Federico García Lorca 1898-1936. Tra il pubblico nell’Auditorium della Biblioteca Comunale Giorgio Bassani (Via Giovanni Grosoli 42), ci saranno anche gli studenti del Liceo Linguistico Statale Giosué Carducci e della Smiling International School di Ferrara.

Federico Garcìa Lorca segue a Peter Weiss, con cui si è aperta Parola Teatro, la rassegna che fa incontrare letteratura e teatro in biblioteca: autori di rilievo mondiale – accomunati dalla capacità di intercettare respiri universali – vengono prima approfonditi e quindi interpretati con i linguaggi del teatro. In questo modo, i personaggi e le situazioni formulate nei testi scritti diventano realtà fisiche, con tutte le possibilità e i limiti che tale condizione implica.

Al contrario dei drammaturghi spagnoli precedenti e di alcuni suoi contemporanei, Lorca – consapevole della responsabilità dell’intellettuale nella crescita culturale del suo popolo – abbandona una posizione distaccata e disimpegnata per occuparsi personalmente del fare teatro. Crea infatti La Barraca, un teatro mobile, viaggiante; con il quale portare il teatro laddove non c’è. Questo atteggiamento da militante culturale repubblicano attira su di sé l’odio delle milizie franchiste, che lo assassinano una notte di agosto del 1936.

Su queste vicende e sui testi del grande poeta spagnolo nasce In memoriam di e con Etelvino Vazquez Perez, regista, drammaturgo e attore del Teatro del Norte, che ha studiato in profondità i lavori teatrali e la poesia di Federico Garcia Lorca realizzando alcune delle più ispirate e struggenti messe in scena delle sue opere, rappresentate in tanti teatri della Spagna e dell’America Latina.

14 gennaio. Peter Weiss – L’Istruttoria. Oratorio in 11 canti e Laboratorio Atlante

Martedì 14 gennaio alle ore 17.30 dopo la presentazione a cura di Horacio Czertok del drammaturgo tedesco Peter Weiss, autore de “L’Istruttoria, Oratorio in undici canti”, seguirà la lettura attiva a cura degli attori del Laboratorio Atlante di Teatro Nucleo.

Undici canti che richiamano la struttura del’Inferno dantesco e che raccontano la reclusione e la morte nel campo di sterminio di Auschwitz utilizzando solamente le parole scritte negli atti del primo processo ai responsabili dell’Olocausto, celebrato dal ricostituito Stato tedesco a Francoforte nel 1964. A confronto le vittime sopravvissute ai campi di sterminio e i loro aguzzini. Saranno gli attori del Laboratorio Atlante di Teatro Nucleo a dare vita, dopo la presentazione del drammaturgo, a una lettura attiva de L’istruttoria, che venne messa in scena per la prima volta in Germania nel 1965 contemporaneamente in 15 teatri. In Italia la prima rappresentazione è del 1983 e da allora viene riproposta tutti gli anni, per non dimenticare.

DOVE: Biblioteca G. Bassani, Via Giovanni Grosoli 42, Pontelagoscuro – FE
INGRESSO GRATUITO
INFO:
☎ 0532/464091 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 12)
✎ info@teatronucleo.org