Percorsi nel teatro

 Un progetto di formazione del pubblico e critica partecipata a cura di Teatro Nucleo in collaborazione con Altre Velocità (Bologna) 

 Che cos’è il teatro? Il teatro è fondato essenzialmente su una relazione diretta tra attori e spettatori. Questa relazione  porta con sé il fatto che la ricezione da parte dello spettatore non è sempre automatica e scontata, anche perché “è un processo non solo di decodifica, ma anche di impegno della personale e libera creatività del fruitore”                 

 (Giacchè – Lo spettatore partecipante)

 

Da questo, è facile comprendere la necessità per lo spettatore di avere gli strumenti e le competenze necessarie per affrontare il proprio ruolo e, dall’altra parte la necessità per il teatro di avere spettatori che siano spettatori consapevoli, complici e partecipi. Nasce così il progetto di formazione degli spettatori “Percorsi nel teatro”.

Molteplici le strade che si possono percorrere per formare lo spettatore e molti gli strumenti che lo spettatore deve avere per diventare uno spettatore partecipe. Una cosa fondamentale da capire però è che “lo spettacolo” che andiamo a vedere è il compimento, la fine di un “processo creativo”. Ed è al fine di coinvolgere gli spettatori in questo processo che intendiamo aprire loro le porte tramite una serie di attività utili ad affrontare i diversi aspetti legati alla “comprensione” dell’arte teatrale, intesa come sistema complesso di ricerca e di riflessione sul mondo circostante e sui molteplici linguaggi  connaturati alla stessa pratica teatrale.“Percorsi nel teatro” si delinea come un percorso aperto e continuativo rivolto a studenti delle scuole primarie e secondarie , studenti universitari  e a liberi cittadini interessati , e comprende  : la partecipazione a “finestre” sulle prove, momenti di riflessione critico-teorica sull’arte teatrale ,  la partecipazione alla “giuria popolare” che valuterà  le proposte relative al bando di selezione “Totem Arti Festival” 2018 .

Finestre sulle prove

Le finestre sulle prove costituiscono un momento di confronto molto diretto tra attori e registi e spettatori : non solo “vedere” lo spettacolo , ma vivere in maniera pratica e reale il mestiere del teatro, il “dietro le quinte” , la ripetizione di testi e scene;  il confronto con gli spettatori sarà mediato da uno o più componenti del gruppo di “Giornalisti Spettatori” ( nato nell’ambito del workshop di giornalismo guidato da Altre Velocità durante il Totem Arti Festival 2017) che porranno domande e orienteranno la visione e la conoscenza dello spettacolo, della tematica, dei linguaggi utilizzati. Le prove avverranno in spazi diversi : a Pontelagoscuro presso il Teatro Cortàzar e altri luoghi, a Ferrara presso il Teatro Ferrara Off, all’interno delle scuole e in spazi urbani .