Totem Festival

TOTEM ARTI FESTIVAL – UN’OASI CULTURALE

VAI AL PROGRAMMA  2018

Nato nel 2013 da un’idea del Teatro Nucleo e dalla necessità di attivare nell’area di Pontelagoscuro, borgo situato nella periferia nord di Ferrara sulle rive del Po in cui il Teatro Nucleo lavora tutto l’anno,  un appuntamento annuale col territorio il festival è momento sì di festa ma anche di riflessione collettiva su temi a noi molto cari come quello della rigenerazione urbana, dell’”apertura alla bellezza”, del diritto/dovere alla cultura, della articolazione di una proposta culturale partecipata, in un’ottica di maggior coinvolgimento degli abitanti del territorio non solo per quanto concerne la fruizione culturale, ma anche in termini di audience engagement, ossia di una partecipazione pratica della comunità alla progettazione e realizzazione di eventi/momenti socio-culturali capaci di “significare”, modificare e, talvolta, migliorare il contesto urbano in cui si agisce.

Nell’arco delle cinque edizioni precedenti sono approdate a Pontelagoscuro decine di gruppi musicali, teatrali e compagnie di danza, che hanno portato linfa e colore in un’area periferica raramente attraversata da eventi culturali, e quest’anno il coinvolgimento del territorio passa anche attraverso la selezione degli artisti. Infatti, tramite la call “Totem Arti Festival 2018” saranno selezionati tre spettacoli scelti da una giuria composta dagli studenti dell’Istituto Comprensivo Cosmè Tura , coadiuvati dal Teatro Nucleo e da un gruppo di critici e giornalisti

La sesta edizione del TotemArti Festival sarà dunque improntata su una prospettiva di maggior radicamento sul territorio, e infatti il programma complessivo, costruito su una idea di maggior trasversalità possibile, prevede spettacoli sia in luoghi chiusi che all’aperto, teatro ragazzi, concerti e interventi  musicali e performativi, laboratori. Tutti i momenti del festival si articoleranno negli spazi in cui si è maggiormente sentita la necessità di intervenire con l’arte.

Il filo rosso per l’edizione del 2018 saranno le relazioni: personali, politiche, astratte, sociali, poetiche, necessarie o impossibili . Le relazioni sono alla base della sopravvivenza del genere umano, del sano funzionamento di una città, dell’accrescimento del senso di civiltà e comunità, oltre che della costante ricerca della felicità.

Partendo proprio da questi spunti di riflessione abbiamo cercato di dare un taglio alla direzione artistica del festival non tanto incentrato sugli spettacoli che ci “piacciono di più”, o che si avvicinano di più al “teatro che ci piace”, quanto piuttosto mirato ad individuare lavori che ci aiutassero a porre domande sul tema delle relazioni e ad approfondire la nostra indagine in tal senso.

Il Totem compie sei anni e sente la necessità di uscire, forse allontanarsi dal teatro per incontrare il teatro vero, quello che accade da sé negli angoli delle strade (E. Goffman docet), quello che  si allunga, si distende, si arrovella per  arrivare fino alla scuola , fino alla piazza e ai suoi portici di cemento, nelle case e  tra i banchi del mercato, tra le voci e gli sguardi della gente.

contatti : www.teatronucleo.orgwww.totemartifestival.com

Facebook : TotemArtiFestival

Instagram: teatronucleo

 

www.totemartifestival.com