PROGRAMMA 2017

VAI AL SITO DELLA RASSEGNA WWW.TOTEMARTIFESTIVAL.COM

In concomitanza con il festival, i sabati 18 e 25 novembre, 2 e 9 dicembre, sarà possibile partecipare ad incontri di sperimentazione di pratica circense, dal titolo “Family Circus”, rivolti a bambini ed ai loro accompagnatori e tenuti da Andrea Zerbini. (orari 1630 -18 , per iscrizioni : organizzazione@teatronucleo.org)

Nel biglietto d’ingresso è compresa la “merenda etnica” , che sarà offerta dalle ore 16 grazie alla collaborazione con la Cooperativa Sociale “Di tutti i colori” , il “Gruppo di Donne Pachistane” di Occhiobello e la Pasticceria Madeleine di Occhiobello e la visione delle mostre delle illustratrici Tosca Zampini e Marta Besantini.

joujoux per sito19 Novembre – Bianca + 237…ogni creatura ha la sua misura”compagnia Joujoux Folies – adatto a tutte le età

 Teatrodanza, Clown, e Acrobatica Aerea

Lo spettacolo, selezionato tramite la call “Totem Gravità Zero” è già vincitore del Premio Otello Sarzi 2017 – Nuove figure del Teatro Ragazzi Italiano, Premio Giuria dei Bambini 

 Un’amicizia raccontata con poetico ottimismo. Una giostra d’immagini, comicità e movimento. Un luogo che regala un sogno d’infanzia. Un tempo in cui non rimanere soli e imparare a giocare. Un racconto in-tessuto di ironica e acrobatica poesia.Una fantasia per rendere possibili tutte le altre.

Uno spettacolo nato per bambini e consigliato agli adulti.

di e con Simone Tositori e Valeria Chiara Puppo
Regia: Enrico Vezzelli

Costumi: Silvia Testa “Caterinette”
Disegno luci: Federico Canibus
Illustrazioni: Matteo Merli
Con il sostegno di
Musicalmente/Ideeinmovimento
Coproduzione Joujoux Folies e Clown Time

 

zenhir-circo-contemporaneo---ahcomeÌ€belloluomo-126 Novembre – AH, COM’è BELLO L’UOMO , compagnia Zenhir – Circo Contemporaneo , consigliato dai 12 anni

di e con: Elena Bosco, Giulio Lanfranco, Flavio Cortese

aiuto alla scrittura e regia: Albin Warette

Con grande onore ospitiamo a Pontelagoscuro  Zenhir, compagnia che sta girando l’Italia con uno spettacolo  che ci fa riflettere in modo ironico e divertito sulla relazione tra gli esseri umani e la tecnologia 

Un uomo ed una donna attraversano l’evoluzione dell’essere umano negli ultimi secoli/anni/oggi.

E’ con un circo dipinto d’umano e di gioco che i due passano dall’homo primaris, nudo e puro, all’homo superlativis, schiavo della tecnologia.

Il terzo personaggio, onnisciente e cinico, si diverte della situazione: come un regista cosmico dispensa regali provocando i cambiamenti.

La storia della storia. Due esseri umani, circondati dal contesto reale, fanno del loro meglio per interagire tra loro. Sociologia? Psicologia? Critica? Questione di punti di vista, di sicuro intraprendenza.

Un duo più uno, un trio traballante, che divertendosi della sua incoscienza, avanza a scatti in un mondo che va più veloce dell’uomo.

 

 

images (1)3 Dicembre  – “OVVIO” – David e Tomas – Collettivo Lapso Cirk – circo contemporaneo – adatto a tutte le età

Lo spettacolo è stato selezionato per il Festival Testimonianze Ricerca Azioni al Teatro Akropolis,  https://paneacquaculture.net/2017/05/08/al-teatro-akropolis-lo-stupore-e-ovvio/, hanno partecipato al Chicago Circus Festival 2017 e sono attualmente in residenza in Francia. Siamo molto felici di ospitarli in residenza creativa a Pontelagoscuro nel mese di Dicembre 2017, e di avere la fortuna di ospitarli in rassegna al Teatro Cortàzar.

In OVVIO, David & Tomas sfidano le leggi di gravità e le loro abilità, esplorando i propri limiti in modo reciproco e sempre diverso. Con un peso e una presenza che cambia a seconda del “gioco” che prende vita in scena, insieme mettono alla prova forza, concentrazione, coraggio e fiducia. Le abilità in comune creano un ponte di comunicazione fisico e relazionale tra loro e ogni costruzione di legno diventa un nuovo livello di difficoltà da superare insieme.

Il rischio è accettato come semplice parte delle regole del gioco, entrambi si assumono la possibilità di una possibile caduta, ma è anche evidente che sappiano come gestire il corpo e come cadere. Il fiato è sospeso insieme a loro. Il pubblico è partecipe della tensione che si genera dal gioco, ma è anche piacevolmente colpito dall’immagine estetica che ogni volta l’equilibrio crea e sostiene.

 

teatro delle foglie web10 Dicembre “BALLATA D’ATUNNO” – Teatro delle Foglie – circo contemporaneo  – adatto a tutte le età

Lo spettacolo “Ballata d’autunno” è stato selezionato tramite la Call “Totem Gravità Zero”. Il Teatro delle Foglie arriva da Barcellona per immergerci in un mondo fantastico, dove la poesia del circo e del teatro danza danno vita ad immagini emozionanti

Il progetto “Teatro delle Foglie – Ballata d’autunno” è un’opera multidisciplinare che unisce il teatro d’ombre, il mimo, l’acrobatica aerea, la danza, la manipolazione e il clown. In essa si mescolano così la forza del circo, l’improvvisazione del teatro di strada e la poesia del teatro di figura, veicolati dal linguaggio universale del corpo, dello sguardo e delle ombre.

Personaggi senza parole ci trasportano in una performance fuori dal tempo, che narra la scoperta di un mondo nuovo, una realtà da esplorare e in cui perdersi, una periferia che si trasforma in una foresta nella quale è necessario cercare la propria strada, il proprio luogo di appartenenza, la propria identità.

Uno spettacolo ricco di immagini forti, con netti contrasti di luci e ombre, di colori caldi e freddi, di silenzi stridenti e melodie cullanti.

I personaggi sono passeggeri di una zattera che naviga nel tempo, sospesi fisicamente e metaforicamente. Due ombre che compaiono dal sottosuolo, memorie di un tempo passato, ricordi che tornano ad affiorare.

Biglietti:

Intero: 8€

Ridotto: 5€(bambini fino ai 12 anni)

bambini sotto ai 4 anni GRATIS

I biglietti sono acquistabili in loco mezzora prima degli spettacoli, con la possibilità di prenotare anticipatamente scrivendo a biglietteria@teatronucleo.org

PROGRAMMA 2016

Duodorant / ubermarionetten23 ottobre – Übermarionetten – DUODORANT: Über-Marionetten è uno spettacolo di clown comedy diretto dal mitico clown e regista Jango Edwards, racconta la giornata lavorativa di due impiegati professionisti nel loro lavoro e professionisti nella fuga da questo, con le piccole trasgressioni e meccanismi giocosi che spesso accadono tra colleghi di lavoro ma che non si raccontano. Lo spettacolo è musicale, positivo, dalla forma espressiva immediata, comprensibile per chiunque. La pantomima e gli accompagnamenti musicali sono i principali strumenti attraverso i quali si svolge la storia.

 

 

Gravità0_Sogni in Scatola6 novembre: SOGNI IN SCATOLA – Nani Rossi – Quante cose può diventare una scatola?…..una scatola può essere tutto… una spedizione, un trasloco, o anche solo sogni, una scatola può diventare all’occorren-

za qualsiasi cosa…basta crederci.Il tema fondamentale dello spettacolo sono le scatole di cartone ed in genere il materiale da imballaggio che invaderanno letteralmente la scena.Infatti l’unico componente dell’universo nel quale i personaggi si evolvono è il cartone. Simbolo straordinario della nostra società attraverso gli oggetti e le forme che può prendere sarà affiancato dall’utilizzo delle tecniche di manipolazione, di mano a mano (acrobatica a partner) e clownerie.

 

 

Gravità0_GianlucaGentiluomo20 novembre: SALE – Gianluca Gentiluomo – spettacolo di circo-teatro: Annodato tra le corde della quotidianità, in quella valigetta nasconde il segreto per ritornare agli istinti primitivi e volare con il corpo e il cuore..ma poi? Un uomo e la sua valigetta, Un conflitto nella ricerca di sé Un gioco spasmodico fatto di consapevolezza ed illusione, ci racconta il profondo amore/odio verso ruoli pre impostati e destini già scritti
(tecniche usate : corda molle, corda verticale, giocoleria)

 

 

Laden_014 dicembre : 193 Problemi – Laden Classe (compagnia in residenza ) : 193 problemi è uno spettacolo di circo contemporaneo che trae ispirazione dalle mille difficoltà che attraversano la vita circense: furti nei camper,problemi tecnici, problemi quotidiani…la lista di problemi è un gioco che il collettivo usa per prendere con ironia le difficoltà reali che un gruppo di circo affronta nella società di oggi. Le tecniche usate sono molteplici: Portès acrobatico, Roue Cyr, manipolazione di oggetti, giocoleria, trapezio, musica dal vivo…

Prenotazioni: info@teatronucleo.org

sito del rassegna : www.totemartifestival.com

Pagina Facebook : TotemArtiFestival

 

Workshop di Corda Verticale

condotto da Gianluca Gentiluomo

Sabato 19 Novembre, dalle 15 alle 18

Domenica 20 Novembre 2016, dalle 10 alle 13